Perché l’acqua dei treni non è potabile?

Caro Dott. Strambinario,
c’è una cosa che mi incuriosisce terribilmente: perché l’acqua dei treni non è potabile?
Ursula

Ciao Ursula, ottima domanda. E come sempre, quando sono in ballo le ferrovie, la questione non è così semplice 😉

Le provviste d’acqua di cui dispongono i veicoli ferroviari servono fondamentalmente per due diversi scopi:
1. acqua industriale per lo sciacquone dei WC e per l’utilizzo nei lavabi e
2. acqua potabile per la preparazione di cibi e bevande nelle carrozze ristorante

Per l’acqua industriale non è previsto alcun tipo di trattamento o sterilizzazione a posteriori ai sensi dell’ordinanza svizzera sull’acqua potabile. Malgrado ciò i serbatoi e le condutture dell’acqua vengono decalcificati e lavati regolarmente. Ma poiché può rimanere stagnante per periodi prolungati o subire escursioni termiche, quest’acqua non può essere bevuta senza ulteriori trattamenti. È proprio per questo che in corrispondenza delle utenze, cioè dei lavabi, puoi vedere le targhette con l’avvertenza: «Acqua non potabile»

L’acqua potabile è invece destinata al consumo umano e le sue caratteristiche qualitative devono quindi soddisfare le prescrizioni e le definizioni vigenti in materia di acqua potabile (vedi link sotto). L’acqua prelevata dalle scorte deve quindi passare attraverso un impianto di disinfezione attiva a raggi UV. Questi impianti devono inoltre essere puliti e disinfettati regolarmente, ed anche gli impianti di disinfezione a raggi UV richiedono una manutenzione regolare. Tutto ciò comporta dei costi che non ha senso sostenere anche per gli sciacquoni dei WC e i lavabi.

Ecco dunque come stanno le cose. A questo proposito non mancano certo regolamenti e prescrizioni, nel caso volessi approfondire ulteriormente l’argomento:

Ordinanza del DFI concernente l’acqua potabile, l’acqua sorgiva e l’acqua minerale
Direttiva 98/83/CE del Consiglio, del 3 novembre 1998, concernente la qualità delle acque destinate al consumo umano

30 articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *