Dalla pagliuzza al clic del mouse: la storia del calendario dell’Avvento.

I calendari dell’Avvento esistono già da tempo e sono soprattutto i bambini a rallegrarsi da generazioni per i dolcetti e gli altri regali che ricevono in questo periodo antecedente la vigilia di Natale. Ma dove ha origine questa tradizione sempre più amata anche tra gli adulti?

Il calendario dell’Avvento, che addolcisce il periodo prenatalizio in molti dei paesi cristiani di oggi, esiste già dal XIX secolo. Già dal 1850 circa, erano diffusi i cosiddetti «orologi dell’Avvento» che mostravano quanto mancava alla vigilia di Natale. Alcune famiglie decoravano i muri con 24 immagini natalizie o disegnavamo 24 barre con il gesso sulla parete e i bambini potevano cancellarne ogni giorno una. Nelle famiglie cattoliche, dal 1° dicembre alla vigilia, si metteva ogni giorno una pagliuzza nel presepe. Oggi sono ancora molto amati i calendari a fogli staccabili o le candele che bruciano un pezzetto ogni giorno.

Nel 1902 fu realizzato il primo calendario dell’Avvento stampato per bambini sotto forma di orologio di Natale. Un editore di Monaco ricordava così una tradizione familiare: Sua madre aveva fissato 24 biscotti su un pezzo di cartone per rallegrarlo nel periodo prenatalizio. Così si presume che il calendario dell’Avvento abbia avuto origine in Germania, sebbene non si possa escludere l’usanza anche in altri paesi.

Calendario dell’Avvento FFS – partecipa e vinci.

Dai un’occhiata a partire dal 1° dicembre nel calendario dell’Avvento FFS. Visite alle città o esperienze per il weekend, carte giornaliere o biglietti per eventi: Dietro le porticine del calendario dell’Avvento FFS si nascondono tanti fantastici premi. Ogni partecipazione aumenta le tue possibilità di aggiudicarti il premio principale il 24 dicembre: un AG di 2ª classe!

 

Dolce sorpresa. 

Dal 1920 circa si diffusero i calendari con le porticine da aprire. Negli anni Cinquanta nacquero i primi calendari dell’Avvento che, oltre alle immagini, contenevano biscottini, cioccolato e altri dolcetti. Nel corso degli anni, i calendari dell’Avvento inclusero anche dei piccoli giocattoli. I bambini infatti attendono quasi sempre con impazienza lo scambio dei regali. Con una piccola sorpresa ogni giorno, l’attesa diventa più sopportabile.

Da tradizione a moda. 

Oltre ai calendari tradizionali con il cioccolato, ce ne sono numerosi che ogni giorno regalano una sorpresa tutta nuova. Prodotti cosmetici, tè, birra, buoni o calendari con leccornie per cani e gatti: ora, quasi ogni settore produce calendari dell’Avvento in belle confezioni. Tuttavia, oramai è difficile pensare all’Avvento senza calendari digitali con giochi a premio online.

Calendario dell’Avvento fai-da-te. 

Anche i calendari dell’Avvento fai-da-te sono molto amati perché possono essere personalizzati a seconda dei propri gusti. Libera la tua creatività e realizza un meraviglioso calendario dell’Avvento per i tuoi cari. Ad esempio, puoi riempire dei sacchettini di stoffa con dei regalini e dolcetti e numerarli da 1 a 24. Per i calendari romantici sono indicati messaggi d’amore e buoni regalo. Non c’è nulla di meglio che avere il proprio calendario personale e aprirlo ogni mattina in famiglia.

 

24 idee con cui riempire il tuo calendario dell’Avvento:

  1. Regala tempo: che ne diresti di una visita al museo insieme o di un concerto?
  2. Per i bambini: un giro sulla giostra al mercatino di Natale.
  3. Inventa una ricetta per un piatto dell’Avvento.
  4. L’Avvento è anche il periodo dei mercatini di Natale: invita i tuoi cari a fare una gita al mercatino di Natale.
  5. L’anno volge presto al termine: è giunto il momento della nuova Agenda FFS!
  6. Oggi, per festeggiare, un Babbo Natale di cioccolato, accompagnato da una poesia in tema, perché il destinatario del regalo non si senta in imbarazzo incontrando un uomo vestito di rosso con la barba bianca…
  7. Porta il buon umore: scrivi dei bigliettini di auguri.
  8. Quasi un classico: il libro cerca-e-trova FFS per bambini.
  9. Un po’ di relax prima che cominci la baraonda delle feste: regala un buono per un trattamento wellness.
  10. Il profumo di cannella è nell’aria: regala un invito per preparare insieme dei biscottini.
  11. Sorprendi i tuoi cari con una gita in famiglia.
  12. Se vuoi andare sul sicuro: cioccolato, cioccolato e ancora cioccolato…
  13. Una foto ricordo di una bella giornata trascorsa insieme.
  14. Regala una ricetta per i biscottini con lo stampino.
  15. Oppure che ne diresti di una giornata sulla neve?
  16. Ancora qualcosina da spizzicare: un buono per marroni. Tali buoni sono disponibili presso molti venditori di marroni.
  17. Chi ama schiacciare un pisolino in treno gradirà senz’altro un cuscino da viaggio gonfiabile.
  18. Un colpo di fortuna: forse con una bella vincita al chiosco.
  19. Viaggiare in treno è noioso? Non con un gioco di carte FFS o con le nostre carte da Jass.
  20. Grande versatilità: la carta regalo FFS.
  21. Ottimo passatempo: regala un racconto breve per il viaggio in treno.
  22. Qualcosa di caldo per la stagione fredda: ricetta del vin brulé.
  23. Mmmh… Spezie natalizie.
  24. Di buon auspicio: regala un biglietto del Lotto precompilato.

Quellen: Wikipedia, T-Online

46 articoli

1 commento su “Dalla pagliuzza al clic del mouse: la storia del calendario dell’Avvento.

Mostrare tutti i commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *