Che fine ha fatto la linea panoramica del San Gottardo?

Che fine ha fatto la linea panoramica del San Gottardo?

A giugno 2016 la galleria di base del San Gottardo è stata aperta al traffico merci con una cerimonia inaugurale. Dall’11 dicembre 2016 anche i treni viaggiatori attraversano il tunnel lungo 57 chilometri. I tempi di percorrenza da nord a sud (e viceversa) si sono così ridotti di 30 minuti. Ma che fine ha fatto la vecchia linea di montagna, ora rinominata «linea panoramica del San Gottardo»?

Le FFS continuano a gestire la linea di montagna, una tratta di rilevanza storica e turistica, contribuendo così al potenziamento e allo sviluppo del turismo nella regione del San Gottardo. Trovi tante offerte per il tempo libero al sito ffs.ch/gottardo.

Mito Gottardo
Mito Gottardo

Per ragioni economiche e di carattere ecologico, il numero di collegamenti lungo la linea panoramica del San Gottardo viene adeguato alla domanda. Dalla messa in servizio della nuova galleria di base del San Gottardo, in effetti, tra Göschenen e Airolo circolano solo circa 500 viaggiatori al giorno come previsto. Ma cosa implica tutto ciò per i tuoi viaggi verso la regione del San Gottardo?

Un treno ogni ora per la regione del San Gottardo.

Continuiamo a offrire una cadenza oraria: tra Erstfeld e Bellinzona ogni ora circolano treni RegioExpress, che in alcuni casi proseguono il loro viaggio fino a Lugano e Milano. Il RegioExpress (RE) ferma ad Airolo, Ambrì-Piotta, Faido, Lavorgo, Biasca e Castione‑Arbedo. I moderni veicoli FLIRT impiegati, dotati di accesso a pianale ribassato, climatizzazione e ampi finestrini, sono ideali per il traffico d’escursione.

I treni InterRegio provenienti da Basilea e Zurigo viaggiano solo fino a Erstfeld. Tuttavia, nei periodi di maggiore domanda (ad es. nei weekend d’estate e d’inverno), alcuni treni InterRegio proseguono la loro corsa fino a Göschenen. Nei fine settimana da Pasqua sino alla fine di ottobre l’offerta prevede inoltre un collegamento diretto Zurigo–Bellinzona via Göschenen e Airolo al mattino con possibilità di ritorno in serata.

Gotthard Panorama Express.

La regione del San Gottardo è una destinazione allettante per turisti provenienti da tutto il mondo. L’offerta turistica si amplia grazie al «Gotthard Panorama Express», che comprende un viaggio con carrozza panoramica tra Flüelen e Lugano e una crociera in battello sul lago dei Quattro Cantoni con partenza da Lucerna. In viaggio è possibile assistere a presentazioni sulle bellezze, sulla storia della regione e sul mito del San Gottardo.

Il Gotthard Panorama Express circola da Pasqua sino a fine ottobre 2017 ogni fine settimana, da luglio a metà settembre 2017 tutti i giorni. Tutte le informazioni sono disponibili al sito ffs.ch/gotthard-panorama-express.

Gotthard Panorama Express
Gotthard Panorama Express

Più velocemente verso sud.

Da fine 2016 i treni circolano regolarmente attraverso la nuova galleria di base del San Gottardo (GbG). Tra circa quattro anni entrerà in servizio anche la galleria di base del Ceneri (GbC) tra Bellinzona e Lugano. I tempi di percorrenza si ridurranno così notevolmente. Nel 2021 il tragitto da Zurigo a Lugano durerà circa due ore, quello da Zurigo a Milano circa tre, ossia circa un’ora in meno rispetto a oggi.

La linea alpina del San Gottardo con le sue innumerevoli peculiarità tecniche e ingegneristiche quali ponti, gallerie elicoidali e la vecchia galleria di valico del San Gottardo risalente al 1882 (vedi anche il post «Inaugurazione della galleria ferroviaria attraverso il San Gottardo») si trasformerà in una cosiddetta ferrovia di pianura. I treni viaggiatori e merci percorreranno i 57 chilometri della galleria di base del San Gottardo con una velocità massima di 250 chilometri orari, su una tratta senza curve strette e con pendenze minime. Il punto più alto è situato a 550 metri sul livello del mare, la stessa altitudine della città di Berna.

In un modo o nell’altro, insomma, puoi continuare a goderti la linea panoramica del San Gottardo e scoprire la leggendaria «Chiesa di Wassen» da tre differenti prospettive.

Articolo aggiornato: 21.6.2017

 

4 articoli

1 commento su “Che fine ha fatto la linea panoramica del San Gottardo?

Mostrare tutti i commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *