Tutto ciò che è bene sapere sul cambiamento d’orario.

Chi è responsabile della creazione dell’orario, perché cambia così spesso e quali sono i principali cambiamenti di quest’anno? In questo post scoprirai tutto ciò che è bene sapere sul cambiamento d’orario.

 

Chi crea l’orario?

Pensavi che le FFS pianificassero l’orario autonomamente? Non è così. Sono coinvolti numerosi partner: l’Ufficio federale dei trasporti, i cantoni e altre imprese di trasporto nazionali ed estere.

L’offerta per la lunga percorrenza viene pianificata dalle FFS in base alla concessione ottenuta dalla Confederazione. In questo modo vengono gestite le tratte redditizie, e quelle non redditizie, per consentirti di viaggiare in tutta la Svizzera con ottimi collegamenti.
Per la pianificazione del traffico regionale sono responsabili i cantoni. Ogni due anni i cantoni ordinano l’offerta per il traffico regionale all’FFS.

Per garantirti spostamenti quanto più rapidi possibile, gli orari di traffico a lunga percorrenza, traffico regionale e bus sono coordinati. Anche il traffico internazionale viene organizzato con le ferrovie partner straniere.

Anche tu influisci sull’orario.

Non sei soddisfatto dei collegamenti? Sulla pagina del progetto d’orario puoi vedere la pianificazione nazionale e sottoporre le tue richieste relative all’orario al cantone interessato.

 

Per quale motivo e con quale frequenza si cambia l’orario?

Il cambiamento d’orario garantisce che i treni continuino a viaggiare con puntualità anche in caso di cambiamenti dell’offerta come cantieri, nuove stazioni, binari o tratte percorribili a maggiore velocità.

Dal 2003 l’orario cambia ogni anno la notte del secondo sabato di dicembre. Il cambiamento meno radicale avviene ogni anno la notte del secondo sabato di giugno. Queste date di riferimento sono valide a livello internazionale.

Naturalmente per una rete così trafficata come quella delle FFS, non bastano due soli giorni. Anche nel corso dell’anno sono necessari dei piccoli adattamenti. Ad esempio in caso di interruzioni delle tratte.

 

Quanto tempo è necessario per creare l’orario?

La pianificazione avviene in diverse fasi. Nelle FFS si parla di pianificazione delle risorse e dell’offerta a lungo termine (LAR), pianificazione delle risorse e dell’offerta a medio termine (MAR), pianificazione annuale (JAR) e della pianificazione nel corso dell’anno. Tutte le fasi della pianificazione tengono in considerazione l’interazione di offerta, infrastrutture, materiale rotabile, stazioni e finanziamento.

La LAR si occupa di tutto ciò che avverrà fra più di sei anni. Ad esempio, in questo momento si stanno definendo le infrastrutture, il materiale rotabile e l’offerta necessari per il grande progetto Léman 2030. Nella MAR viene quantificato il necessario dal punto di vista finanziario. Nella JAR viene preparato accuratamente il cambio d’orario. A settembre, attraverso numerose conferenze, vengono concordati i piani operativi. Per un traffico ferroviario scorrevole occorre coordinare come in un ingranaggio orari di macchinisti, personale dei treni, informazione alla clientela, RailClean, addetti alla manovra, e così via.

 

Il grande giorno.

La seconda domenica di dicembre ha luogo la prova generale: In questo modo si comprende se la pianificazione ha tenuto in considerazione tutti gli aspetti, se i treni arrivano puntuali e se i clienti sono informati di tutti i cambiamenti importanti. Il lunedì, quando i pendolari sono in viaggio, i primi problemi vengono immediatamente risolti, alcune questioni di minore importanza vengono sistemate nel corso della settimana e al massimo per Natale si sono tutti abituati al nuovo orario.

 

Le modifiche più rilevanti per il 2018 in un breve.

La Svizzera occidentale sarà interessata dagli adattamenti più significativi: L’InterRegio sulla tratta Ginevra Aeroporto–Berna–Lucerna fermerà a Nyon, Morges, Palézieux e Romont. Nyon e Morges beneficeranno così di un collegamento diretto per Berna. Palézieux e Romont verranno collegate a Ginevra e Ginevra Aeroporto con un collegamento diretto più rapido e avranno a disposizione più posti a sedere. I treni InterRegio Ginevra Aeroporto–Losanna–Briga circoleranno ogni ora senza fermate tra Ginevra e Losanna. In questo modo si riduce il tempo di viaggio tra Vallese, Riviera e Ginevra.

Per quanto riguarda il traffico viaggiatori internazionale viene avviato un nuovo collegamento giornaliero tra Zurigo e Venezia. In più, ogni giorno una coppia di treni circola sulla tratta diretta tra Francoforte e Milano. La linea Zurigo–Stoccarda viene ora servita ogni ora. Altri adattamenti sono disponibili nell’orario.

 

Denominazioni semplici e uniformi.

Abbiamo riordinato le denominazioni: Per il traffico a lunga percorrenza nazionale distinguiamo ora esclusivamente tra IC (Inter-City) e IR (InterRegio). L’InterCity ad assetto variabile viene ora definito IC. I viaggiatori con chinetosi possono stare tranquilli: negli orari rimane comunque l’indicazione di «Materiale rotabile con tecnica d’inclinazione».

La categoria RE (RegioExpress) in futuro sarà utilizzata solo nel traffico regionale con alcune eccezioni riconducibili al materiale rotabile.

 

Nuova numerazione delle linee.

I nostri treni IR e IC sono ora numerati. In questo modo, la rete di linee nazionale è facile da comprendere come la mappa di una metropolitana per aiutare i passeggeri, soprattutto quelli stranieri, a orientarsi ancora più velocemente.

Piano delle linee FFS Lunga percorrenza (PDF, 1.6 MB)

Ancora domande riguardo al cambiamento d’orario?

Al link seguente sono reperibili ulteriori informazioni relative al nuovo Orario 2018, valido a partire da domenica 10 dicembre 2017.

ffs.ch/orario (Orario FFS)
ffs.ch/cambiamentodorario (Modifiche principali)
ffs.ch/lunga-percorrenza (Lunga percorrenza FFS)
ffs.ch/ampliamentoferroviario (Progetti di costruzione sulla rete FFS)

 

Altri link:

7 articoli

8 commenti su “Tutto ciò che è bene sapere sul cambiamento d’orario.

  1. Perche’ avete tolto collegamenti diretti sulla tratta Lugnao-Locarno, sebbene siano tratte molto sollecitate e tali collegamenti diretti facilitano molto la vita a coloro che fanno la trasferta ?

      1. Mi pare che anche gli anni passati venivano tolti dei collegamenti sulla tratta Lugnao-Locarno durante i mesi invernali, o mi sbaglio ?

  2. Con la prossima apertura del collegamento Mendrisio-Varese il titolare di AG, metà prezzo con carta giornaliera o mensile, visto che può raggiungere Luino e Domodossola sulle rispettive linee, potrà raggiungere Varese senza acquistare un ulteriore biglietto? Il titolare di abbonamento regionale “Io viaggio in Lombardia” (annuale, mensile, giornaliero o plurigiornaliero) potrà raggiungere da Varese Como via Mendrisio senza pagare un ulteriore biglietto?

  3. Buongiorno
    non trovo notizie riguardanti la tratta Varese-Stabio. Dato che si sentono notizie discordi, volevo sapere quando entrerà in funzione la tratta. Grazie Mille e Feste.

    1. Buongiorno Vanja

      A partire dal 7 gennaio 2018, con l’entrata in servizio della nuova linea tra Stabio e Varese la linea S50 viene prolungata da Stabio a Varese. Il collegamento circola da lunedì a sabato a cadenza oraria (ogni ora) tra Varese-Mendrisio-Bellinzona, dalle 5.30 alle 20.30. Ulteriori informazioni su: TILO – Novità cambio orario

      Cari saluti, Martina

Mostrare tutti i commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *