Dal cantiere XXL al nuovo capannone di servizio.

Chi si occupa di veicoli di dimensioni maggiori, fa bene a pensare preventivamente anche alla sua manutenzione. Questo vale anche per le FFS.

Nel novembre 2015, dallo stabilimento industriale di Stadler è uscita la cinquantesima automotrice a due piani, il treno bipiano Regio, lungo 150 metri. Una considerevole parte di questi nuovi treni è destinata alla rete celere regionale di Zurigo che notoriamente continua a crescere. Allo stesso modo, prende forma lentamente ma con determinazione anche il nuovo impianto di servizio e di ricovero, perché, prima o poi, i treni dovranno trovare una sistemazione per la notte ed essere sottoposti a controlli da qualche parte. Il nostro capoprogetto Jürg Faas ti porta nel cantiere XXL presso l’area di Oberwinterthur.

I fatti e le cifre sulla nuova costruzione: FFS ha investito circa 115 milioni di franchi nell’impianto. Il capannone di servizio è di circa 6100 metri quadrati e in futuro disporrà di tre postazioni da 150 metri per i lavori di manutenzione sul treno, un’area logistica e un edificio di servizio. Nell’impianto di ricovero lungo oltre due chilometri, fuori nel campo di binari, sono presenti 14 composizioni di treno bipiano Regio. Nel nuovo impianto è possibile effettuare lavori sui motori dei veicoli, sull’organo di rotolamento, sulle porte e sugli impianti WC, ma anche la sostituzione degli impianti di climatizzazione, ad aria compressa o pantografi. (Fotos: SBB/Gian Vaitl)

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

30 articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *